Norme Anti-Covid 19 per giocare a freccette

 

A seguito del DCPM del 13 ottobre 2020 sono state definite le linee guida ASD FEDI per il corretto svolgimento del campionato in corso nel rispetto di quanto indicato in esso. Invitiamo tutti i giocatori ad adeguarsi come segue:

  1. tutte le gare dovranno avere inizio al massimo entro le ore 21, salvo restando la possibilità di anticipare l'orario previo accordo tra le due squadre coinvolte. Per ora di inizio si intende l'orario entro il quale si iniziano a giocare i primi leg previsti sul referto di gara;
  2. viene confermata la possibilità di organizzare e spostare le partite il sabato o la domenica per poter giocare anche ad orari diversi, sempre previa intesa tra le due squadre coinvolte;
  3. si invitano tutti i giocatori a svolgere le attività evitando ritardi immotivati durante la partita; non sono ammesse pause prolungate senza valide giustificazioni;
  4. è possibile non rispettare l'ordine di gioco presente sul referto di gara per velocizzare lo svolgimento della partita (esclusi i games in team che dovranno essere comunque giocati alla fine);
  5. le partite che non dovessero arrivare a conclusione entro le ore 24 (orario di chiusura dei locali), si considerano comunque terminate con il punteggio acquisito in quel momento sul referto di gara, inserendo nelle note "partita non conclusa per termine chiusura". É vietato compilare il referto riportando partite non realmente giocate, in caso contrario il referto verrà considerato come "falsificato" con quanto ne consegue come da regolamento (art. 6.1.7.J);
  6. invitiamo comunque tutti i giocatori al buon senso e alla responsabilità per un sereno svolgimento delle attività sportive.

Contestualmente vi informiamo che da oggi entra in vigore il "PROTOCOLLO DI SICUREZZA ASD FEDI NELLA PRATICA DELLO SPORT FRECCETTE SOFT" e invitiamo tutti a prenderne visione ed applicarlo responsabilmente.

Il Presidente e i Responsabili

 

PROTOCOLLO DI SICUREZZA ASD FEDI
NELLA PRATICA DELLO SPORT “FRECCETTE SOFT”

La ASD FEDI (di seguito soltanto FEDI) emana il seguente protocollo all'attenzione di tutti i tesserati e di tutte le persone coinvolte nella gestione dell’ambiente di gioco (gestore del locale e/o proprietario della struttura e/o società terze incaricate dai precedenti), da applicare sia durante l'attività sportiva ordinaria (allenamenti), che durante le gare (campionati). Quanto definito nel presente protocollo si applica dalla data di entrata in vigore dello stesso fino alla cessazione della situazione di emergenza legata al virus COVID-19 e tutti i soggetti coinvolti sono obbligati a rispettarlo.

ART. 1 – IN GENERALE

Ogni giocatore, presentandosi alla partita di campionato o agli allenamenti presso il proprio locale / circolo / struttura di gioco, dichiara implicitamente sotto la propria responsabilità ai sensi della normativa vigente quanto segue:

1. di NON aver contratto il COVID-19 o di non essere stato sottoposto a periodo di quarantena obbligatoria;

2. di NON essere attualmente sottoposto a misure di quarantena o isolamento domiciliare per COVID-19;

3. di NON essere affetto attualmente da patologia febbrile con temperatura superiore a 37,5° C;

4. di NON accusare al momento tosse insistente, difficoltà respiratoria, raffreddore, mal di gola, cefalea, forte astenia (stanchezza), diminuzione o perdita di olfatto/gusto, diarrea;

5. di NON aver avuto contatti con persone affette da COVID-19 negli ultimi 14 giorni o comunque anche se negative, assoggettate a quarantena in quanto a loro volta essere venuti a contatto con casi sospetti o accertati di COVID-19;

La FEDI suggerisce di posizionare gli apparecchi darts ad almeno 2 metri di distanza tra loro (dove possibile), ma comunque minimo ad 1 metro e in questo caso, per mantenere un adeguato distanziamento sociale durante l'attività sportiva, suggeriamo ai giocatori di non prendere posizione sulla linea di tiro fino a che l'avversario non sia uscito completamente dalla zona di tiro (questo permetterebbe all'avversario di tornare indietro sulla propria traiettoria di lancio, quindi senza avvicinarsi agli altri apparecchi darts presenti dove potrebbe incrociarsi con altri giocatori in attività).

Le persone coinvolte nella gestione dell’ambiente di gioco devono organizzare gli spazi in modo adeguato per evitare assembramenti durante le sessioni di allenamento o durante le gare (esempio: togliere/spostare tavoli, delimitare la zona di gioco, non sovrapporre altri eventi o iniziative, ecc.…).

Tutti i soggetti coinvolti sono altresì tenuti a rispettare le normative vigenti per le attività ludico/sportive nei locali pubblici all'aperto o al chiuso (bar, circoli, pub, ristoranti, strutture sportive private o pubbliche) già emanate dalle Autorità competenti in materia.

ART. 2 – NORME DI PREVENZIONE E SICUREZZA

a) Ogni giocatore durante l'attività sportiva ha l'obbligo:

1. di indossare la mascherina coprendo naso e bocca;

2. di mantenere il distanziamento sociale di almeno 1 metro;

3. di lavare o igienizzare spesso le mani (anche dopo l'attività sportiva);

4. di non toccarsi occhi, bocca e naso;

5. di non sostare nell’area di gioco nel caso non si sia direttamente coinvolti nel turno di gioco;

6. di evitare la stretta di mano o abbracci;

7. di utilizzare solo le proprie freccette e di non prestarle ad altri giocatori;

8. di evitare assembramenti nell'area di gioco con altri giocatori o accompagnatori;

b) Pratiche di igiene da adottare:

1. le persone coinvolte nella gestione dell’ambiente di gioco devono garantire la sanificazione giornaliera e la pulizia frequente di tutti i locali utilizzati dai giocatori secondo le indicazioni fornite dalle Autorità competenti;

2. durante l'attività sportiva deve essere garantito un adeguato ricambio d’aria ogni 90 minuti dei locali che ospitano i bersagli per almeno un periodo di 10 minuti;

3. le persone coinvolte nella gestione dell’ambiente di gioco devono garantire l'igienizzazione degli apparecchi darts e dei tavoli retrostanti ad ogni partita;

4.  all'interno dell'area di gioco deve essere messo a disposizione un numero adeguato di dispenser contenente soluzione idroalcolica igienizzante;

5. starnutire e/o tossire in un fazzoletto, se non si ha a disposizione un fazzoletto, farlo nella piega interna del gomito;  

6. evitare di lasciare su sedie o tavoli o nei luoghi condivisi gli indumenti indossati, ma riporli in zaini o borse personali e, una volta rientrati a casa, lavarli separatamente dagli altri indumenti;

7. gettare subito in appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati (ben sigillati).

c) Pulizia e sanificazione ambienti e attrezzature

Per “pulizia” si intende la detersione con soluzione di acqua e detergente; con “sanificazione” invece la decontaminazione con apposite soluzioni disinfettanti. La scelta dei prodotti da utilizzare per la pulizia è stata fatta tenendo conto di quanto indicato nella Circolare n. 5443 del Min. Salute del 22.02.2020 (la pulizia potrà essere operata con panni puliti in microfibra inumiditi con acqua e sapone, ipoclorito di sodio 0,1%, oppure con alcool etilico al 70-75% con successiva asciugatura). La pulizia sarà effettuata con cadenza giornaliera per le superfici toccate più di frequente, per le attrezzature di gioco ad ogni cambio turno/partita.

ART. 3 – DISPOSIZIONI FINALI

Il controllo e l’applicazione delle sopra indicate norme è affidata ai capitani e alle persone coinvolte nella gestione dell’ambiente di gioco responsabili ai fini dell’adozione delle misure di natura sanitaria. I giocatori che non si atterranno scrupolosamente al presente protocollo verranno ammoniti; dopo la seconda ammonizione il giocatore perderà il game in corso. I comportamenti scorretti reiterati saranno segnalati e sottoposti alla Commissione Giudicante Nazionale FEDI per ulteriori provvedimenti disciplinari.

   
   
   
   
   

Cambia lingua: